Attenzione: questi errori di montaggio sono da evitare!

Tecnologia e conoscenze
Dicembre 15, 2020 5 min di lettura

Suggerimento per officine BILSTEIN

Noi teniamo alla soddisfazione dei clienti esattamente come voi. Per questo motivo abbiamo individuato per voi dieci tipici errori di montaggio, che a volte sfuggono nella pratica. In questo modo le officine possono aumentare la loro competenza in materia di sospensioni e garantire una sostituzione perfetta degli ammortizzatori.

Montaggio sotto tensione degli ammortizzatori

Evitate di effettuare il serraggio definitivo dell’ammortizzatore quando il veicolo si trova ancora sulla piattaforma elevatrice con le ruote sospese.

Corretto:
gli steli e gli ammortizzatori supportati da sospensioni in gomma, devono essere serrati solo quando il veicolo poggia a terra (posizione K0). Gli altri fissaggi (p. es. le fascette) devono essere serrati prima di riabbassare il veicolo.

Smontaggio e montaggio degli ammortizzatori/elementi della sospensione mediante avvitatori a percussione

Durante lo smontaggio e il montaggio degli ammortizzatori/elementi della sospensione con un avvitatore a percussione (anche pinza sull’asta del pistone/sul tubo) è possibile che vengano danneggiati gli ammortizzatori e che si verifichino rumori in un secondo momento. Inoltre, vi è il rischio che si allenti l’avvitamento del pistone di lavoro dall’asta del pistone. A quel punto l’asta del pistone potrebbe fuoriuscire dall’ammortizzatore a gas (attenzione: pericolo!). Se si utilizza una pinza può essere danneggiata anche la superficie finemente lavorata – profondità di rugosità media (Rz) = 0,2 µm –.

Corretto:
usare sempre l’utensile prescritto/adatto. Non posizionare mai gli utensili (p. es. le pinze) sulla superficie dell’asta del pistone.

Coppie di serraggio errate

Spesso durante il montaggio dei componenti delle sospensioni si lavora con una coppia insufficiente o eccessiva. In questo modo è possibile che in un secondo momento si verifichino rumori, malfunzionamenti e danneggiamenti.

Corretto:
i componenti della sospensione devono sempre essere stretti con utensili speciali e con la coppia di serraggio corretta.

Abbassamento del veicolo con molla pneumatica senza pressione

Spesso dopo il montaggio ex novo della molla pneumatica il veicolo viene subito rilasciato dalla piattaforma elevatrice. A quel punto è posizionato a terra con la molla pneumatica senza pressione. In questo modo la molla pneumatica viene danneggiata e in brevissimo tempo presenta un’avaria.

Corretto:
non rimuovere mai il veicolo dal dispositivo di sollevamento con la molla pneumatica senza pressione. Orientatevi alle prescrizioni del produttore e usate un apparecchio di diagnosi per svuotare, riempire la molla pneumatica e leggere la memoria degli errori. Inoltre, avete a disposizione le istruzioni e i video di montaggio BILSTEIN.

https://www.youtube.com/user/BILSTEINde

“Deformazione” della sospensione

Se durante un abbassamento o rialzamento del veicolo i componenti della sospensione sono sotto tensione, è possibile che si verifichi una “deformazione” della sospensione. Ciò implica spesso un comportamento di guida subottimale, il mancato raggiungimento dell’abbassamento desiderato e un’accelerazione del processo di usura dei giunti in gomma-metallo.

Corretto:
dopo un abbassamento o rialzamento del veicolo tutti i componenti del telaio devono essere adattati alla nuova altezza. A tale scopo basta staccare i giunti in gomma-metallo, muovere il veicolo e stringere tutti i componenti del telaio nella nuova posizione con la coppia prescritta con il veicolo posizionato sulla piattaforma elevatrice a 4 montanti/a pantografo.

Controllo incompleto/sostituzione di tutti i componenti della sospensione

Spesso non vengono controllati e sostituiti tutti i componenti della sospensione, p. es. molla, cuscinetto di supporto, tamponi, tubi di protezione, elettronica del telaio, compressori ecc.

Corretto:
tutti i componenti devono essere controllati ed eventualmente sostituiti. Nei veicoli con sospensioni pneumatiche occorre controllare anche l’unità compressori con relè e le condutture dell’aria compressa.

Altezza di regolazione errata dello scodellino per molla degli ammortizzatori filettati

Un’altezza errata dello scodellino per molla può comportare che la molla sia priva di precarico. Nel sistema con molla adiacente è possibile che questa si inceppi o fuoriesca. L’ammortizzatore va in pressione, presenta un’usura precoce del tampone e non consente una corsa di compressione sufficiente. (Questo fattore deve essere considerato anche durante un’ispezione di collaudo del TÜV). Se uno scodellino per molla è impostato su un’altezza eccessiva, l’ammortizzatore va in trazione e presenta una corsa di estensione insufficiente. Vi è il rischio che la molla si blocchi. La conseguenza di un’altezza errata dello scodellino: un comportamento di guida subottimale.

Corretto:
nell’ammortizzatore filettato è possibile modificare l’altezza dello scodellino per molla, ma solo entro un campo definito. I dati sono riportati nella perizia e devono essere osservati.

Montaggio errato degli elementi accessori

Spesso gli elementi accessori vengono montati in modo errato o sono mancanti (p. es. scodellini per molla, boccole ecc.). Se manca, per esempio, il disco di supporto del cuscinetto si rischia di danneggiare il veicolo/la sospensione.

Corretto:
l’ammortizzatore necessita di alcuni elementi accessori. Questi devono essere montati correttamente al fine di garantire il perfetto funzionamento dell’ammortizzatore.

Ordinazione di articoli errati

A volte si rischia di ordinare articoli errati per un determinato veicolo e quindi di assegnarli in modo errato. Tenere presente: Golf non è uguale a Golf e Mercedes non è uguale a Mercedes.

Corretto:
gli articoli da usare devono essere ricercati nei cataloghi o nei sistemi di gestione dei ricambi dei produttori. La corretta assegnazione è determinante. Prestare attenzione alla motorizzazione ecc. Nel catalogo online BILSTEIN sono riportate le indicazioni sulla corretta assegnazione. Inoltre, occorre confrontare gli articoli necessari prima di ogni montaggio.

Mancato controllo dell’assetto ruote

Spesso si dimentica di controllare l’assetto ruote del veicolo dopo la sostituzione dei componenti della sospensione. Un assetto ruote errato causa un comportamento di guida scadente e un’eccessiva sollecitazione dei componenti della sospensione.

Corretto:
subito dopo la sostituzione di un componente della sospensione è necessario controllare l’assetto ruote con l’apposito utensile o l’apparecchio adatto. Anche nei veicoli/negli assali, nei quali non è possibile modificare i valori, è necessario controllare l’assetto ed eventualmente eliminare altri difetti del veicolo.

I nostri contributi più recenti

Le competenze tecniche in materia di ammortizzatori della BILSTEIN da subito anche nel portale REPXPERT

Leggi contributo
Rimuovere i fastidiosi rumori dalla sospensione

Leggi contributo